Storia dell'astronomia e divulgazione

Museo della Specola, sala meridiana
Museo della Specola, sala meridiana. Sulla sinistra il grande semicircolo murale realizzato da Domenico Lusverg. Con questo strumento il primo direttore della Specola, Eustachio Manfredi, misurò uno spostamento delle "stelle fisse" cui diede il nome, tuttora utilizzato, di aberrazione. Cortesia SMA, foto di Marco Ravenna

Come responsabile scientifico del "Museo della Specola" che fa parte della SMA (Sistema Museale d'Ateneo) dell'Università di Bologna, P. Focardi si occupa attualmente del patrimonio storico strumentale ospitato nel Museo. È inoltre attiva nel contesto delle numerose attività di sensibilizzazione volte a far conoscere meglio l'astronomia e l'astrofisica al vasto pubblico.


Il settore di astrofisica del DIFA è anche il principale organizzatore (coordinato da M. Brusa in collaborazione con INAF-OAS e SMA), delle conferenze pubbliche "Conference alla Specola" su argomenti di interesse nel quadro generale di Astronomia e Astrofisica. Si tratta di eventi mensili regolari di sensibilizzazione, in corso dal 2001, e molto ben accolti dalla comunità (presenza media di circa 60 persone).

Staff

Marcella Brusa

Professoressa associata

Paola Focardi

Ricercatrice confermata

FINANZIAMENTI:

  • UniBo

Settori ERC

  • PE9_3 Interstellar medium
  • PE9_6 Stars and stellar systems
  • PE9_7 The Galaxy
  • PE9_8 Formation and evolution of galaxies
  • PE9_9 Clusters of galaxies and large scale structures
  • PE9_10 High energy and particles astronomy – X-rays, cosmic rays, gamma rays, neutrinos
  • PE9_12 Dark matter, dark energy
  • PE9_14 Cosmology
  • PE9_16 Very large data bases: archiving, handling and analysis
  • PE9_17 Instrumentation - telescopes, detectors and techniques
Torna su