Modellizzazione dei maremoti e sistemi di allerta preventiva

Modellizzazione numerica di generazione, propagazione e impatto di maremoti applicati alla valutazione del pericolo e a sistemi di allerta preventiva.

Le attività di ricerca in questo campo riguardano principalmente la modellizzazione sia della generazione di maremoti a causa di eventi di dislocazione, slope failures ed eruzioni vulcaniche che dello studio della propagazione e dell’impatto dei maremoti sulle coste e sulle strutture e infrastrutture costali. Per quanto riguarda la generazione di maremoti a causa di terremoti, una nuova attività di ricerca riguarda la caratterizzazione di eterogeneità di slip sui piani della faglia in funzione della magnitudo del terremoto e del meccanismo focale, ma anche del particolare ambiente tettonico dove si verifica il terremoto. Applicazioni sono la valutazione del pericolo di maremoto, della vulnerabilità e del rischio nei mari Europei con attenzione speciale all’Italia e all’installazione di reti di monitoraggio e sistemi di allerta dei maremoti. La maggior parte di queste attività è stata intrapresa recentemente nel contesto dei progetti RD europei (TRIDEC, NearToWarn, ASTARTE).

Finanziamenti

  • RFO (University of Bologna)
  • COST Action CA18109

Settori ERC

  • PE3_16 Fluid dynamics (physics)
  • PE10_5 Geology, tectonics, volcanology
  • PE10_7 Physics of earth's interior, seismology, volcanology
  • PE10_8 Oceanography (physical, chemical, biological)

Responsabile scientifico

Alberto Armigliato

Professore associato

Membri del gruppo

Glauco Gallotti

Assegnista di ricerca

Stefano Tinti

Professore a contratto a titolo gratuito

Professore a contratto

Filippo Zaniboni

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Altri membri

  • Dr. Gianluca Pagnoni

Collaborazioni

  • CNR-ISMAR, Bologna, Italoa
  • INGV, Italia
  • Sofia University “St. Kliment Ohridski” – Faculty of Physics, Bulgaria
  • Global Tsunami Model (GTM) network
  • COST Action CA18109 partners
Torna su